BLOCCO PEREQUAZIONI PENSIONISTICHE

BLOCCO PEREQUAZIONI PENSIONISTICHE

ATTESA PER UNA PRONUNCIA DELLA CORTE COSTITUZIONALE

A Trieste circa 300 ricorsi presentati all’Inps per la ricostituzione delle pensioni

C’è grande attesa anche a Trieste per una pronuncia della Corte Costituzionale sul blocco delle perequazioni pensionistiche. La decisione della Corte, interpellata sulla questione dai Tribunali di Palermo e Brescia, è ritenuta fondamentale dalla UIL Pensionati di Trieste per decidere quali iniziative intraprendere in merito.

A seguito del blocco delle perequazioni, dal governo Monti per l’anno 2012/2013 e in relazione alla successiva sentenza della Corte Costituzionale 70/2015, la UIL Pensionati di Trieste con la collaborazione dell’ufficio ITAL UIL ha inviato all’Inps di Trieste circa 300 domande di ricostituzione delle pensioni in 4 mesi che successivamente andranno discusse dal Comitato Inps.

 

Il Coord.Leghe UILP-Trieste

Fabio Nemaz