Dati sulla crisi economica nella Regione FVG

Dati sulla crisi economica nella Regione FVG

Nel periodo gennaio-agosto 2012, in Friuli Venezia Giulia, l’impiego della cassa integrazione è salito di circa il +5% rispetto ai valori, già molto alti, del corrispondente periodo 2011.

Si parla di circa 1 milione di ore e 11 mila lavoratori interessati. La situazione di grave crisi economica è evidente anche in Regione. Per questo la UIL del Friuli Venezia Giulia ha partecipato e continuerà a partecipare con sue nutrite delegazioni alle manifestazioni indette a livello nazionale.

Il 28 agosto una forte rappresentanza della UIL FPL del Friuli Venezia Giulia ha partecipato alla manifestazione indetta a Roma insieme alla Cgil per protestare contro i tagli lineari adottati dal governo Monti nel settore della pubblica amministrazione. Martedì 9 ottobre sarà davanti a Montecitorio nel sit-in unitario, indetto da CGIL, CISL e UIL, per la vicenda esodati.

A livello regionale la UIL del Friuli Venezia Giulia continuerà a chiedere alla giunta Tondo l’apertura di un tavolo su tutte le situazioni di crisi aperte per fare il punto della situazione. “Le nostre ripetute richieste sono rimaste finora inascoltate – spiega il segretario generale UIL FVG, Giacinto Menis -. Continueremo a manifestarle. Chiediamo che la prossima finanziaria regionale non venga dispersa in mille rivoli, ma sia interamente dedicata al sostegno occupazionale e al rilancio dei consumi”.